Come usare il defibrillatore dae?

Come usare il defibrillatore dae?

Il defibrillatore dae o defibrillatore automatico esterno è un apparecchio salvavita in grado di individuare le alterazioni del ritmo della frequenza cardiaca e di erogare una scarica elettrica al cuore, portando il battito a zero e poi ristabilendone il ritmo. Scopriamo come funziona il defibrillatore.

Come si usa il defibrillatore

In genere un defibrillatore è composto da due elettrodi che vanno posizionati sul torace del paziente, uno a destra e uno a sinistra del cuore, mentre la parte centrale è dedicata all’analisi dei dati da essi trasmessi. Le principali tipologie di defibrillatore sono quattro: defibrillatore manuale, defibrillatore semiautomatico esterno, defibrillatore automatico esterno (DAE) e interno.

Come si usa un defibrillatore manuale

Il defibrillatore manuale viene utilizzato da personale sanitario negli ospedali, nelle ambulanze e in mezzi di soccorso avanzati. L’apparecchio è dotato di piastre rigide che erogano lo shock, di monitor per la lettura della traccia elettrocardiografica e di regolatore di energia (in Joule).

Dopo aver accertato le condizioni del paziente, l’operatore sanitario abilitato ad utilizzare il defibrillatore manuale sceglie l'energia (in Joule) da utilizzare nella scarica da applicare sul petto del paziente tramite degli speciali elettrodi.

In genere sceglie una scarica da 200 joule e successive scariche che vanno da 300 a 360 joule. In seguito alla terza scarica vengono utilizzati anche mezzi di supporto e vengono ripetute scariche da 360 joule.

Come funziona il defibrillatore automatico

Chi può usare un defibrillatore automatico

I Dae di nuova generazione sono progettati per poter essere utilizzati da chiunque, l’importante è essere pronti ad intervenire ed aver effettuato un breve training formativo come previsto dalle normative vigenti.

Secondo la legge n° 120 del 2001 tutti coloro che sanno utilizzare il dae semiautomatico possono intervenire per ripristinare il ritmo cardiaco in attesa dei soccorsi.

Nello specifico, il defibrillatore automatico può essere utilizzato tra gli adulti che sono abilitati e tra cui figurano:

  • Infermieri e soccorritori che operano nel sistema di emergenza sanitaria extra-ospedaliera
  • Personale operante nell’ambito di società sportive (Dirigenti, allenatori di squadre, istruttori di discipline sportive)
  • Personale facente parte di Corpi ed organismi Istituzionali (Carabinieri, PS, GdF, VVFF, Protezione civile etc)
  • Personale che lavora in luoghi dove è presente un elevato afflusso di Utenti (Aerei ed Aeroporti, Navi e Stazioni Marittime, treni e Stazioni Ferroviarie, Metropolitane, Stadi, Centri Commerciali, Hotel, etc)
  • Persone singole, gruppi studenti di ogni ordine e grado, lavoratori facenti parte di squadre di emergenza operanti nel rispetto delle normative sulla sicurezza sui posti di lavoro
  • Familiari di persone cardiopatiche o con precedenti di arresto cardiaco

A questo proposito è stato emanato il Decreto del Ministero della Salute del 24 aprile 2013 che introduce l’obbligo per le società sportive di dotarsi di defibrillatori semiautomatici e che rispetto alla dotazione e all’utilizzo dei DAE contiene linee guida dettagliate. Ad esempio il defibrillatore deve essere accessibile facilmente, riconoscibile e sempre funzionante.

Defibrillatore automatico come funziona

Il defibrillatore DAE completamente automatico funziona in maniera molto semplice, basta collegarlo al paziente e accenderlo. Dopo aver riconosciuto lo stato di arresto cardiaco procede in autonomia all’erogazione dello shock al cuore del paziente. Può quindi essere utilizzato da chiunque in quanto il dispositivo svolge autonomamente le funzioni di ripristino del ritmo cardiaco.

Quando usare il defibrillatore

Il defibrillatore può essere utilizzato in presenza di un arresto cardiaco improvviso, causato in genere da un’alterazione di ritmo come la fibrillazione ventricolare, per la quale non esiste un trattamento farmacologico in grado di agire direttamente.

L’unico modo per far ripartire normalmente il ritmo cardiaco è l’erogazione di una scarica elettrica da parte di un defibrillatore. Tuttavia, all’uso del dae bisogna sempre accompagnare un corretto massaggio cardiaco.

Vai all'articolo precedente:Addetto Primo Soccorso: i compiti e le mansioni
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image