Termometro a infrarossi: funzionamento e affidabilità

Termometro a infrarossi: funzionamento e affidabilità

Il termometro a infrarossi è un dispositivo largamente utilizzato per misurare la temperatura rapidamente e senza contatto. La misurazione avviene mediante la radiazione infrarossa emessa dallo strumento che consente di ottenere un valore di lettura in tempi immediati.

Per la sua facilità di utilizzo questo dispositivo è sempre più richiesto, scopriamo quindi come funzionano i termometri a infrarossi e se sono affidabili.

Termometro a infrarossi funzionamento

Nei termometri infrarossi funzionamento è semplice. Questo dispositivo è dotato di un raggio luce pilota per orientarlo meglio e può misurare solo la temperatura esterna di superfici visibili, ma non funziona attraverso un vetro.

Utilizzato generalmente per misurare la temperatura ai bambini per capire se hanno la febbre, il termometro infrarossi a distanza è detto così perché è sufficiente puntare il raggio luce verso la fronte del soggetto malato per rilevarne in brevissimo tempo la temperatura.

Di facile utilizzo, è particolarmente indicato per i neonati, in quanto consente di rilevare la febbre in appena un secondo. Inoltre, avvisa quando la temperatura è troppo elevata lanciando un segnale acustico.

Sul mercato è disponibile anche la versione del termometro infrarossi da contatto, che funziona allo stesso modo del primo con la differenza che invece di essere puntato verso la fronte va poggiato su di essa. Esiste anche il modello auricolare, da posizionare dentro il padiglione auricolare e allo stesso modo degli altri misura la temperatura in pochissimo tempo.

I termometri infrarossi sono affidabili e oltre che per misurare la temperatura corporea possono essere utilizzati anche per rilevare la temperatura del bagnetto e della pappa. Inoltre, il termometro può essere utilizzato anche per misurare la temperatura dell’aria o dei liquidi, quindi anche in cucina si rivela molto utile.

Come usare termometro infrarossi

Il termometro infrarossi come funziona? Per effettuare una corretta misurazione bisogna seguire 2 regole semplici:

  • Deve essere alla giusta distanza dall’oggetto da misurare – Per eseguire la misura corretta della temperatura, la distanza minima dall’oggetto deve essere di 3 cm, tuttavia varia a seconda della risoluzione ottica del sensore, che va scelta in base alla grandezza dell‘oggetto e alla distanza tra il sensore e l‘oggetto. La lente sbagliata comporta la rilevazione alterata della temperatura.
  • Tipologia di materiale sul quale viene effettuata la misura – Il termometro utilizzato deve avere una emissività adeguata al materiale sul quale effettua la misura, variabile in base al colore e alla opacità della superficie.

Dove usare il termometro infrarossi

Sono affidabili i termometri a infrarossi? Certamente, e possono essere utilizzati in vari modi. Per sfruttarlo in diversi contesti è consigliabile scegliere un modello di alta qualità che consente di usarlo in cucina per conoscere la temperatura del forno prima di cucinare la pizza o il pane, ma anche per controllare la cottura di altri cibi che devono cuocere ad una temperatura costante ben precisa.

Può anche essere utilizzato per rilevare se in casa ci sono spifferi d’aria, per individuare zone dove c’è un ridotto isolamento termico, per rilevare la temperatura corporea di animali.

Il termometro ad infrarossi è ideale anche per uso professionale e molti lo utilizzano sul luogo di lavoro. Ad esempio, viene usato dai tecnici del riscaldamento e del raffrescamento per valutare le temperature nell’ambiente prima e dopo l’esecuzione dei lavori. I termometri a infrarossi servono anche per controllare le apparecchiature con maggiore rapidità.

Fra i professionisti che usano i termometri a infrarossi vi sono anche gli elettricisti che li utilizzano per testare se vi sono punti caldi e ulteriori problemi, mentre gli esperti del settore alimentare li usano per garantire che le temperature siano quelle stabilite dagli standard di sicurezza.

Inoltre, i meccanici li usano per controllare il surriscaldamento del radiatore, del motore, dei liquidi ecc, i vigili del fuoco per individuare i punti più caldi dopo un incendio e i medici li usano per rilevare la temperatura corporea senza entrare a contatto con il paziente e il dispositivo.

Termometro infrarossi opinioni

La gamma di termometri a infrarossi presenti sul mercato è molto ampia e se ne trovano di svariati marchi, modelli e costi differenti. La possibilità di poterli utilizzare in diversi ambiti, oltre che per i bambini e gli adulti, ha incrementato enormemente la diffusione di questo piccolo strumento, diventato ormai fra i più venduti in assoluto.

Poterlo usare in diversi contesti alla fine consente di risparmiare, e il fatto di garantire una misurazione corretta e precisa è un altro vantaggio non indifferente. Proprio a questo riguardo, molti si chiedono se sono precisi i termometri a infrarossi. Ebbene, sì, a patto che si rispettino le condizioni per usarlo in maniera corretta.

Infatti, se la fronte è bagnata o sudata la rilevazione della temperatura potrebbe non essere corretta, quindi bisogna asciugare e poi prendere la temperatura. In un secondo i dati sono visibili sul display. L’affidabilità termometri infrarossi è garantita, è uno strumento igienico, di facile utilizzo e semplice da pulire se necessaio.

Vai all'articolo precedente:Mascherine ffp2: caratteristiche, utilizzo e durata
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image