Come lavare guanti da lavoro in pelle ed evitare che induriscano

7 Gennaio 2022
Come lavare guanti da lavoro in pelle ed evitare che induriscano

Sono molte le professioni manuali che comportano la necessità di indossare dei guanti da lavoro in pelle, sia per facilitarne la manualità ma soprattutto come dispositivo di protezione individuale per le mani, secondo le norme delle leggi vigenti.

Tipologia e qualità dei guanti da lavoro in pelle

Vediamo insieme quali sono i pellami più utilizzati per realizzare questi guanti di protezione:

  • guanti in pelle bovina: sono quelli più utilizzati, in quanto molto resistenti visto lo spessore naturale del pellame, e in aggiunta offrono anche una discreta protezione termica;
  • guanti in pelle ovina: molto resistenti all’usura, il loro pellame più fino permette maggiore movimento alla mano, modellandosi bene ed offrono una maggiore accuratezza nella presa;
  • guanti in pelle di capretto: anche questi molto sottili, hanno una grande resistenza all’abrasione.

Tutti i guanti da lavoro in pelle si dividono poi in due grandi categorie, in funzione della parte di pellame utilizzata:

  • il fiore, cioè la parte esterna della pelle dell’animale, che rende i guanti morbidi e facilita molto la manualità durante l’utilizzo;
  • la crosta, cioè la parte interna della pelle dell'animale, più ruvida, che rende i guanti più resistenti all’abrasione e adatti ad essere usati anche per i lavori più pesanti.

Guanti da lavoro in pelle lavaggio 

I guanti in pelle sono dei veri e propri strumenti di lavoro e vanno trattati con attenzione: proprio per questo è assolutamente necessario che siano sempre puliti e curati.

Se hai necessità di lavarli, vediamo insieme come lavare guanti in pelle da lavoro. La principale regola da osservare su come lavare guanti da lavoro in pelle è semplice: non immergerli mai in acqua! Non lavarli mai in ammollo, sia a mano che in lavatrice, in quanto il contatto prolungato con l’acqua li irrigidisce e gli fa perdere la forma originale.

Per lavare guanti da lavoro in pelle, dunque, basta utilizzare un panno inumidito con semplice acqua. Se sono presenti delle macchie resistenti, puoi aggiungere del sapone neutro. Quindi sfregali tra loro rapidamente avendo l’accortezza di trattare con cura ogni zona.

Infine, lasciali asciugare a temperatura ambiente, direttamente all’aria. Evita assolutamente il sole diretto o il termosifone, che gli farebbero perdere la loro elasticità.

Ad asciugatura quasi completa, dovrai indossarli: in questo modo, da ancora umidi, riprenderanno facilmente la loro forma originaria.

Manutenzione dei guanti in pelle da lavoro

Dopo che li avrai lavati, dovrai averne massima cura, in modo da ritrovarli morbidi e comodi al momento dell’utilizzo. Vediamo quindi come impedire che i guanti da lavoro in pelle induriscano. Per evitare questo devi intanto stare attento a come li lavi e seguiere dei semplici consigli per far sì che rimangano morbidi come appena acquistati.

Come ammorbidire guanti da lavoro in pelle

Nel caso in cui purtroppo si fossero induriti, ti consigliamo di utilizzare dei prodotti specifici. In genere si utilizzano delle creme o dei balsami che proteggono il pellame, nutrendolo al tempo stesso. Possono essere spray o liquidi, e una volta applicati con cura su tutto il guanto, questo ritroverà velocemente la sua morbidezza ad anche il suo colore, nel caso si fossero anche scoloriti.

Un consiglio: non utilizzare mai sui tuoi guanti creme idratanti o protettive destinate all'uso della persona, in quanto la pelle dei guanti, essendo di origine animale, non tollera l’utilizzo di questi prodotti. Questo per evitare che la pelle del guanto si deteriori, perdendo morbidezza ed arrivando anche a rompersi.

Vai all'articolo precedente:Dispositivi di protezione dielettrici: chi li usa e che caratteristiche hanno
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su