Sicurezza sul lavoro per operatori ecologici: rischi e normative

7 Marzo 2022
Sicurezza sul lavoro per operatori ecologici: rischi e normative

Tutti i lavori, anche quelli in apparenza sicuri, comportano una certa percentuale di rischio per chi li svolge.

Gli operatori ecologici, che svolgono un lavoro pesante e gravoso, sono riusciti a ottenere il riconoscimento dei rischi per la salute, connessi alle proprie mansioni lavorative.

I rischi lavorativi degli operatori ecologici hanno reso particolarmente importante la sicurezza sul lavoro per operatori ecologici, che non deve assolutamente risultare una problematica marginale e necessita di essere rispettata in ogni momento, seguendo quanto enunciato dalle norme di sicurezza per operatori ecologici.

Sicurezza sul lavoro per operatori ecologici: valutazione del rischio

Il lavoro che svolge un operatore ecologico all’esterno potrebbe apparire semplice. In fondo, si tratta soltanto di raccogliere i rifiuti e di spazzare le strade. In realtà, è molto più complesso di quanto si possa pensare.

Già avere costantemente a che fare con i rifiuti comporta un certo rischio biologico per operatori ecologici, che potrebbe causare nel lungo termine malattie professionali agli operatori ecologici.

Alla luce dell’esposizione di questa categoria di lavoratori agli agenti patogeni, l’ente o azienda privata per i quali lavorano hanno stabilito vaccinazioni obbligatorie per operatori ecologici, come quella per l’epatite A e B.  

Inoltre, bisogna sottolineare, che questa attività viene svolta prettamente per strada, in condizioni diversificate che mutano ora per ora, di giorno in giorno.

La natura varia e complessa della raccolta rifiuti, rende difficile la valutazione del rischio, che può essere considerata di due modalità:

  • Messa in opera di adeguate misure preventive con la finalità di ridurre la percentuale di esposizione al rischio;
  • Messa in opera di misure protettive con finalità di riduzione del danno.

Sicurezza sul lavoro per operatori ecologici: i rischi della professione

Viste che le condizioni lavorative mutevoli e variegate a cui è soggetta questa categoria, valutare il rischio connesso e determinare con esattezza la quantità di sicurezza sul lavoro degli operatori ecologici assume un’importanza fondamentale.

Quali sono i rischi professionali direttamente connessi all’attività di operatore ecologico? Vediamoli di seguito:

  • Lavorare sulla strada;
  • Possibilità di essere investiti;
  • Interagire con macchinari e attrezzature;
  • Essere esposti ad agenti biologici;
  • Essere esposti ad agenti chimici;
  • Essere sottoposti a stress e fatica fisica;
  • Essere esposti a rumori e vibrazioni.

Tutti questi rischi possono essere evitati o limitati se vengono forniti i DPI agli operatori ecologici. Questi ultimi sono dei dispositivi di protezione individuali, il cui scopo è la messa in sicurezza di tutti i lavoratori.

L’operatore ecologico è una figura lavorativa che esercita una mansione di interesse pubblico. Per questo motivo, è importante che il lavoro venga svolto in assenza di pericoli e senza l’utilizzo di metodi che possano recare danno all’ambiente. Questi ultimi devono possedere criteri di efficienza, efficacia e trasparenza.

Per tale motivo, così come per tutti gli altri lavoratori, il DVR per operatore ecologico è stato redatto in base alla legislazione vigente e determina quali sono i limiti attinenti alla specifica mansione.

Tali limiti sono stati stabiliti in base a calcoli, analisi e misurazioni fatte dal datore di lavoro insieme al Responsabile di Servizi di Prevenzione Protezione e al Medico Competente.

I dispositivi di protezione individuale per la sicurezza sul lavoro per operatori ecologici

Quando si parla di sicurezza sul lavoro degli operatori ecologici, si fa riferimento ai dispositivi di protezione individuale che il lavoratore deve indossare durante lo svolgimento delle proprie mansioni.

Questi strumenti, consentono all’operatore ecologico di ridurre i rischi connessi alla sua professione. Il datore di lavoro è obbligato a fornirli ai propri dipendenti, in base a quanto stabilisce la normativa antinfortunistica da operatore ecologico, nella fattispecie nel Testo Unico Sicurezza all’articolo 74.

Sicurezza sul lavoro per operatori ecologici: cosa sono i Dpi?

Secondo il sopra citato articolo, per dispositivo di protezione individuale, s’intende qualsiasi attrezzatura indossata dal lavoratore per proteggersi contro uno o più rischi che possono minacciare la sua sicurezza e salute durante lo svolgimento del lavoro, nonché, ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo.

In pratica, anche l’abbigliamento da operatore ecologico, nel caso specifico la divisa da operatore ecologico, viene considerato un dispositivo di protezione individuale poiché garantisce alta visibilità in condizioni atmosferiche precarie o al buio.

Ovviamente i DPI devono essere conformi a quanto stabilito dalla legge, ossia devono essere progettati per prevenire rischi o contenere danni.

Devono poi essere adeguati alle condizioni lavorative, devono essere ergonomici e personalizzabili e, se necessario, devono poter essere utilizzati simultaneamente.

In base a quanto stabilito per la sicurezza sul lavoro per operatori ecologici, i dispositivi di protezione personale sono i seguenti:

  • Guanti;
  • Occhiali e visori di protezione;
  • Scarpe anti-schiacciamento;
  • Elmetti protettivi in presenza di carichi sospesi;
  • Cinture di sicurezza;
  • Cuffie e tappi antirumore;
  • Protezione antiurto e anti-taglio;
  • Guanti di protezione contro agenti chimici e biologici;
  • Giubbetto ad alta visibilità;
  • Mascherina per proteggere le vie respiratorie;
  • Tute integrali, traspiranti e protettive contro i rischi biologici e chimici.
Vai all'articolo precedente:Come lavare guanti da lavoro in pelle ed evitare che induriscano
Vai all'articolo successivo:Tessuto softshell per l'abbigliamento da lavoro: caratteristiche
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su