Scarpe antinfortunistiche S2: caratteristiche e normativa

21 Febbraio 2022
Scarpe antinfortunistiche S2: caratteristiche e normativa

Le scarpe antinfortunistiche S2 sono certamente quello che possiamo definire come un accessorio molto importante sul proprio luogo di lavoro, che oltre a garantire la giusta protezione dagli incidenti, necessita di rispettare alcuni requisiti per essere considerato a norma di legge.

Nel nostro articolo osserveremo da vicino quali devono essere le caratteristiche specifiche delle scarpe antinfortunistiche S2, e quale sia la normativa in merito.

Scarpe antinfortunistiche categoria S2: caratteristiche

Quali sono delle scarpe S2 caratteristiche ed elementi distintivi? Vediamo nel dettaglio:

Scarpe s2 significato: il numero che segue la lettera S indica il tipo di rischio per cui le scarpe sono omologate. In questo caso si tratta di un tipo di scarpa antinfortunistica che è omologata per quelli che sono i rischi di media gravità.

Requisiti: oltre ad avere tutte le caratteristiche del modello S1, ovvero tutte le caratteristiche base della tipologia S come l’antistatica, la protezione dallo shock del tallone, e la suola resistente agli idrocarburi, hanno la tomaia che protegge chi le indossa dal contatto con l’acqua, la loro elevata impermeabilità permette di avere protette le dita dei piedi dagli schizzi d’acqua e da altri liquidi.

Le principali attività per le quali sono consigliate le calzature di sicurezza di categoria s2 sono quelle per le quali ci si trova a lavorare molto all'esterno e in ambienti umidi come, tanto per fare un esempio, il settore ittico e il settore edile, ma anche per qualsiasi tipo di lavoro artigiano che richiede di operare per molte ore all'esterno.

Caratteristiche ulteriori per la scarpe di sicurezza S2

Quelle che abbiamo visto in precedenza sono le principali caratteristiche relative alle scarpe antinfortunistiche S2, ma per essere sicuri di andare ad acquistare il miglior prodotto che c’è a disposizione, si devono tenere in considerazione anche altri aspetti importanti. Ecco quali:

Il puntale: questo deve essere molto rigido, al punto da essere in grado di resistere, senza rompersi, alla caduta di un peso di 20 kg circa, il quale arriva da un’altezza di circa un metro.

La suola: questa deve avere qualità antistatiche e molto resistenti alle scariche elettriche. Solitamente per rendere questa parte perfetta come materiale viene usata la gomma, più precisamente il poliuretano. Per essere sicuri che la scarpa rispetto questi requisiti, sopra ad essa si deve vedere la sigla ESD. Ulteriore prerogativa che deve avere la suola è di essere resistente anche agli idrocarburi.

I materiali: nel complesso le scarpe antinfortunistiche S2 devono essere realizzate con materiali che siano in grado di assorbire l’energia nella zona del tallone proveniente da vibrazioni continue o shock.

Scarpe antinfortunistiche categoria S2: normativa

Cosa dice di fatto la normativa vigente in merito alle scarpe antinfortunistiche S2? La norma in merito alle scarpe S2 oltre a porre in evidenza le differenze che ci sono con il modello S1, ovvero quello base per rischi minori, è molto fiscale riguardo ad alcuni elementi.

Primo tra tutti è certamente quello relativo alla tomaia, la quale deve essere perfettamente idrorepellente, ovvero non permettere alcuna infiltrazione di acqua o altro genere di liquidi all’interno della calzatura.

Altro aspetto su cui si deve essere estremamente rigidi è quello legato al puntale, che deve essere testato al fine di reggere a forti ulti, anche per oggetti caduti da un altezza piuttosto importante. Essendo scarpe antinfortunistiche per attività svolte all'esterno e dove si movimentano pesi importanti, è necessario che siano garantite dal marchio CE e riportanti tutte le sigle specifiche legate ai tipi di rischio.  

In conclusione, ricordiamo che le scarpe antinfortunistiche sono un dispositivo di sicurezza volto alla protezione individuale, il quale deve essere indossato in modo corretto. Inoltre, alcune aziende si utilizzano scarpe passate da loro e non comprate in via individuale.

 

Vai all'articolo precedente:Scarpe antinfortunistiche S1: caratteristiche e normativa
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su