Scadenza guanti dielettrici: normativa e verifica periodica

Scadenza guanti dielettrici: normativa e verifica periodica

I guanti dielettrici sono dei guanti isolanti che vengono utilizzati per effettuare lavori elettrici in tensione o vicino a parti attive non protette. Si tratta di dispositivi di protezione individuale che devono essere obbligatoriamente indossati nei lavori elettrici sotto tensione a contatto, e che offrono adeguata protezione contro lo choc elettrico. Devono rispondere a quanto prescritto dalla norma EN 60903. Inoltre, il controllo dei guanti dielettrici deve avvenire periodicamente. Scopriamo allora cosa dice la normativa guanti dielettrici e tutto ciò che c’è da sapere sulla loro durata, scadenza e verifica periodica.

Tipi di guanti dielettrici e caratteristiche

I guanti dielettrici si suddividono in due tipologie principali, quelli in lattice e quelli in materiale composito. I primi assicurano elevate caratteristiche dielettriche e vanno utilizzati con sovra guanto di cuoio per proteggere adeguatamente. I secondi resistono agli strappi ed alla perforazione e non hanno bisogno del sovra guanto. In entrambi i casi è possibile indossare prima appositi guanti antisudore, generalmente in cotone.

Questi guanti vengono classificati a seconda del valore di tensione di utilizzo e vanno quindi scelti in base alla classe di isolamento corrispondente al livello di tensione dell’impianto su cui si deve intervenire. Di norma i guanti utilizzati sono quelli di tipo 00, adatti per tensioni fino a 500 V. Un altro tipo di classificazione dei guanti riguarda la resistenza all’ambiente e le categorie corrispondenti sono A, H, Z, R e C, ad ognuna dei quali corrisponde un significato. Bisogna sottolineare che prima dell’uso i guanti dielettrici devono essere sottoposti a verifica per accertare la presenza di eventuali fughe d’aria.

Guanti dielettrici: durata

È molto importante tenere a mente che i guanti dielettrici hanno una scadenza e in riferimento alla normativa EN 60903 si raccomanda la verifica periodica o la loro sostituzione ogni 6 mesi. Bisogna sapere che la durata dei guanti dielettrici utilizzati o stoccati è limitata. In rispetto della normativa sopra citata è prevista una revisione dei guanti dielettrici anche se non utilizzati o addirittura la loro sostituzione. Inoltre, è bene sottolineare che per garantire una migliore protezione e durata dei guanti, è opportuno conservarli in un sacco-custodia e in luogo protetto.

Verifica periodica guanti dielettrici

Come già detto, nessun paio di guanti, compresi quelli conservati in magazzino, deve essere utilizzato senza essere prima stato sottoposto a verifica da meno di sei mesi. La verifica periodica dei guanti dielettrici avviene in due fasi:

  • Prova pneumatica - i guanti vengono gonfiati con aria per rilevare le fughe d’aria e viene effettuata un’ispezione visiva sui guanti gonfiati.
  • Prova dielettrica - I guanti vengono ritestati dielettricamente e singolarmente secondo la norma IEC 60903 Part. 8.4.2.1 e 8.4.3.1

Per quanto riguarda i guanti Classe 0 e 00 è sufficiente la verifica pneumatica. Ad effettuare il test dielettrico può essere il costruttore oppure questi può affidare la verifica a degli specifici laboratori. Tuttavia, in genere non viene mai effettuate la prova elettrica, per cui la scadenza dei guanti dielettrici per tensioni superiori a 1000 V è da considerarsi semestrale, dopo di che devono essere sostituiti.

Vai all'articolo precedente:Quali sono gli obblighi del lavoratore nei confronti dei DPI
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image