Pesca professionale: come vestirsi e quale abbigliamento scegliere

Pesca professionale: come vestirsi e quale abbigliamento scegliere

Chi pesca per professione lo sa bene: svolgere il proprio lavoro con la bella stagione è ben diverso che ritrovarsi in mare aperto con freddo, vento e pioggia. Nonostante le giornate limpide e le temperature calde permettano di non soffrire il freddo, anche stando ore in prossimità dell'acqua, bisogna sempre prestare attenzione all'abbigliamento da pesca adeguato. In particolare, bisogna evitare di scegliere indumenti che non offrono un'adeguata protezione o che, viceversa, siano inutilmente ingombranti e scomodi. I pescatori di professione devono, quindi, assicurarsi di indossare sempre indumenti adeguati per svolgere al meglio la propria attività.

Abbigliamento per la pesca professionale

Un abbigliamento da pescatore deve essere in primis tecnico e offrire la possibilità di muoversi con libertà, garantendo sempre la giusta sicurezza. Bisogna sempre vestirsi con indumenti che diano la possibilità di avere a portata di mano l'attrezzatura necessaria per pescare, come tasche in cui tenere coltellini, filo, ami ed esche che servono nell'immediato.

Oltre a garantire alloggiamenti e libertà di movimento, l'abbigliamento per la pesca invernale professionale deve anche fornire un'adeguata protezione dal freddo, e viceversa quello estivo deve essere fresco e sopportare il sole battente. Inoltre, anche il pescatore di professione deve integrarsi sempre nell'ambiente in cui lavora e fare avvertire la sua presenza il meno possibile, evitando che i pesci o gli altri animali si accorgano di lui. L'abbigliamento per andare a pesca quindi deve evitare il più possibile colori sgargianti che, riflettendosi nell'acqua, possono disturbare la fauna acquatica.

Meglio scegliere capi dai colori neutri, che seguano le tonalità dell'ambiente in cui si pesca. I colori più adatti sono verde, marrone e beige. Il vestiario del pescatore deve essere sempre comodo e funzionale. Si può partire, quindi, da una semplice t-shirt, sopra la quale indossare un gilet da pesca in tessuto poly-cotone, resistente ma fresco, che sia dotato di tutte le tasche e gli inserti utili per avere tutta l'attrezzatura a portata di mano. È buona norma avere sempre con sé un ricambio, nel caso in cui ci si bagni eccessivamente.

Gilet e giacche da pesca

Il gilet è forse l'indumento più caratteristico e riconoscibile del vero pescatore. Una regola molto importante, sia per quanto riguarda l'abbigliamento da pesca invernale che quello estivo, è che il gilet non deve mai scendere al di sotto della cintola, dato che potrebbe essere necessario tenere attaccati alla cintura diversi attrezzi come il guadino, la scatola porta larve o altro ancora. È fondamentale che sia provvisto di una tasca posteriore abbastanza ampia da contenere una mantellina impermeabile e altri capi che possono tornare utili, come un berretto di tela o di maglia, a seconda delle stagioni.

Data l'istabilità delle temperature in alcune zone di pesca, è essenziale essere provvisti anche di una buona giacca, anche questa in tessuto tecnico, che garantisca impermeabilità e che sia traspirante, oltre ad essere fornita di tasche in cui poter alloggiare gli strumenti di pesca.

Pantaloni da pesca

L'abbigliamento per la pesca professionale prevede pantaloni in tessuto tecnico, come il canvas, magari rivestiti in kevlar, che siano impermeabili per proteggere le gambe dall'acqua. In mancanza di essi, si possono anche utilizzare dei calzoni di tela, oppure pesanti, a seconda della stagione, a patto di indossare stivali abbastanza alti che permettano di evitare di bagnarsi.

Anche per quanto riguarda i pantaloni, è meglio che siano forniti di ampie tasche, che possano chiudersi con bottoni a pressione. Nello scegliere i pantaloni per pescare, è sempre meglio prediligere capi delle tonalità naturali e non sgargianti.

Calzature da pesca

Le calzature sono di vitale importanza per il pescatore professionista. Vanno adoperati il più possibile stivali di gomma, dato che si lavora in ambienti spesso fangosi e scivolosi e ci si ritrova a dover mettere piedi e gambe in acqua. Se c'è un capo d'abbigliamento su cui non è assolutamente consigliabile andare al risparmio, questo è proprio lo stivale.

Lo stivale deve proteggere dall'acqua, ma deve essere comodo, antiscivolo e non affaticare il piede. Meglio orientare la propria scelta su marchi riconosciuti, che garantiscano una durata e un'affidabilità maggiore, anche a costo di spendere più che per il resto dell'abbigliamento. Non c'è nulla di peggio che lavorare per tutta la giornata con i piedi bagnati a causa di calzature di scarsa fattura.

A seconda del genere di pesca e dell'ambiente in cui si pratica, si può scegliere tra stivali che arrivano al ginocchio, piuttosto che alla coscia, fino anche a quelli che arrivano alla cintola e si indossano come pantaloni.

Accessori da pesca

Durante la bella stagione, il pescatore svolge la sua attività per tante ore consecutive sotto al sole. Per questo deve proteggere la testa ed il viso con occhiali da sole antiriflesso, oltre che un berretto con visiera, prestando sempre attenzione al colore, che non deve essere troppo vivace. Durante il periodo invernale, ma in generale in qualsiasi stagione, i guanti da pesca sono fondamentali: in alcuni casi si può optare per quelli che permettono di scoprire solo le dita, per poter lavorare sulla montatura o sul pesce pescato.

Vai all'articolo precedente:Abbigliamento da boscaiolo: quale scegliere per essere sempre protetti
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image