Gas radon: normativa e sicurezza sul lavoro

20 Gennaio 2023
Gas radon: normativa e sicurezza sul lavoro

Il gas radon è un tipo di gas radioattivo naturale, che può trovarsi facilmente negli ambienti chiusi. Si tratta di un gas inodore e quasi impercettibile, che può essere molto dannoso per la salute. Questo gas, viene collocato tra i primi posti degli agenti cancerogeni responsabili del cancro al polmone.

Esso può trovarsi in varie rocce vulcaniche o materiali edili, e disperdersi sia nell'aria che nell'acqua. Nei casi in cui esso venga sprigionato, può concentrarsi in determinati spazi chiusi e divenire molto pericoloso per la salute umana.

La normativa relativa al gas radon prevede che nei posti di lavoro in cui i lavoratori sono a contatto con il gas radon, come nei sotterranei, semisotteranei, negli stabilimenti termali e nei tunnel, si deve procedere con la misurazione delle concentrazioni di tale gas nocivo.

Considerando che diversi studi specialistici ne hanno dimostrato la pericolosità, è necessario valutare e misurare la sua presenza nei vari edifici.

I rischi del gas Radon

In merito al gas radon normativa, va detto che la legge prevede nei luoghi di lavoro, tutta una serie di obblighi per il datore di lavoro.

Tra gli obblighi per il datore di lavoro, vi sono in primis quello di valutare l'esposizione dei lavoratori a rischi legati a radiazioni ionizzanti, la misurazione della concentrazione di gas radon e soprattutto l'adozione di misure di protezione.

Nel decreto relativo alla sicurezza e protezione nei luoghi di lavoro, una parte è dedicata proprio ai rischi legati all'esposizione dei lavoratori alle radiazioni naturali.

Conoscere il gas radon dove si trova, ossia nei terreni, nelle rocce e in tutti i materiali costruttivi derivanti da rocce vulcaniche, è utile per individuare le aree dove può irradiarsi.

Questo gas che si forma nel terreno, se fuoriesce in piccole percentuali non è nocivo, ma se si accumula nell'atmosfera di posti chiusi in elevate concentrazioni, allora costituisce un grave pericolo per la salute.

Per sapere come difendersi dal radon è scattato nel 2020 il piano nazionale d'azione per il radon, per effettuare precise valutazioni dei rischi radon nei vari posti di lavoro. In particolare, è necessario sapere le medie annue di concentrazioni di gas radon negli edifici che non devono superare i 300Bq/M3.

Essere a conoscenza del rischio radon come si valuta è utile per poter evitare dei rischi per la salute.

Si possono eseguire diversi interventi per ridurre i rischi di radon, che vanno dalla misurazione della sua concentrazione, una buona ventilazione e aspirazione dell'aria interna, fino a quelli più radicali che prevedono la sigillazione di crepe, l'impermeabilizzazione del pavimento e la pressurizzazione di un edificio.

Gas radon nei luoghi di lavoro

Per quanto riguarda la valutazione rischio radon, va detto che nei posti di lavoro spetta per legge al datore di lavoro, e professionisti del settore, mettere in atto interventi di riduzione e accumulo di radon negli ambienti di lavoro. Tale valutazione dei rischi legati al radon, si calcola mediante l'unità di misura BQ al metro cubo, per stimare il numero di decadimenti in materiale radioattivo al secondo in un metro cubo d'aria.

Le valutazioni circa i rischi del gas radon nei posti di lavoro, riguardano le caratteristiche dei luoghi di lavoro e il tempo medio di permanenza dei lavoratori in quella zona per lo svolgimento delle loro mansioni.

Dato che il gas radon penetrando nelle vie respiratorie può causare vari tipi di leucemie e tumore al polmone, è fondamentale per chi è esposto a tale rischio contenere e arginare tale gas impercettibile.

Sulla questione radon e sicurezza sul lavoro, bisogna precisare che, come per ogni agente inquinante, anche i livelli di radon possono essere abbassati. La presenza di gas radon negli ambienti di lavoro è dunque molto pericolosa e va prevenuta.

Per prevenire elevate concentrazioni di gas radon nei luoghi di lavoro, basta svolgere attività di eliminazione delle fonti radon, trattamento dell'aria e incremento della resistenza degli edifici.

Vai all'articolo precedente:Pimus: cos'è, cosa contiene e quando è obbligatorio
Vai all'articolo successivo:Fissaggio carico su camion: normativa, linee guida, apparecchiature
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.

Iscriviti alla Newsletter ed ottieni 5€ di Sconto!

Subito per te un Coupon da utilizzare sul Tuo Acquisto!

Iscriviti subito×
Torna su