Dvr idraulico: rischi lavorativi specifici

21 Marzo 2022
Dvr idraulico: rischi lavorativi specifici

Come per tutte le altre figure professionali, anche l’idraulico è esposto a diversi pericoli quando svolge le sue mansioni. In particolar modo, quelli più imminenti, possono arrivare dalle sostanze con cui viene a contatto e dalle attrezzature utilizzate.

Ecco perché è stato istituito il DVR idraulico.

Di cosa si tratta? Il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) è imposto dalla Legge sulla Sicurezza nei Luoghi di Lavoro a tutte le aziende che hanno nei ranghi almeno un lavoratore.

Questo documento, serve a garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro e dimostrare agli organi di controllo l’avvenuta valutazione dei rischi in nome della salute dei lavoratori, in questo caso la valutazione dei rischi idraulico.

Detto questo, vediamo nei dettagli i rischi lavorativi idraulico e gli obblighi previsti per legge atti a tutelare la sua salute.

DVR idraulico: sicurezza sul lavoro e rischi

Un idraulico viene definito tecnicamente installatore o manutentore di impianti idraulici e termoidraulici.

Il suo lavoro consiste nel risolvere problematiche che hanno un certo impatto sull’apporto e il deflusso di acqua in un determinato ambiente.

Oltre a intervenire in caso di guasti, è indispensabile nel momento in cui bisogna allestire e preparare un cantiere ad accogliere le tubature dell’acqua in determinate posizioni, oltre che degli apparecchi successivi.

Una volta completata l’opera di progettazione, procede a installare tutti i componenti necessari per garantire il regolare deflusso idrico. Chiaramente, deve sottostare sempre alle direttive delle case produttrici e ad aderire alle specifiche normative.

A prima vista, per una persona poco attenta ai dettagli, i rischi sul lavoro idraulico potrebbero apparire quasi irrisori se confrontati a quelli a cui sono pericolosamente esposte altre categorie di lavoratori. Invece, ci sono alcuni rischi specifici idraulico a cui va prestata particolare attenzione.

Ogni fase del lavoro svolto dall’idraulico comporta dei rischi.

D’altronde, se il DVR idraulici esiste, vuol dire che un motivo valido c’è. Le stesse attrezzature, a esempio, possono rappresentare per l’idraulico un pericolo. Basti pensare alla fiamma ossidrica che utilizza per particolari tipologie di lavori.

In più, lo stesso ambiente di lavoro, potrebbe nascondere pericoli, ad esempio nel momento in cui il professionista idraulico sta svolgendo una determinata mansione in presenza di particolari sostanze, che rappresentano un rischio chimico per idraulici.

Ecco perché un’impresa idraulica è chiamata a disporre di un piano operativo di sicurezza per idraulici, utilizzando quanto la legge stabilisce in caso di presenza di rischi generali e specifici, tra cui sono anche inclusi quelli relativi all’eccessivo stress lavorativo, di natura chimica o riguardanti la postura.

DVR idraulico: l’importanza di riconoscere i rischi per la sicurezza

Un grosso pericolo per gli idraulici, durante lo svolgimento delle loro mansioni, è quello connesso all’impiego di prodotti chimici. Tali sostanze vengono, di solito, utilizzate durante l’installazione e la manutenzione degli impianti termoidraulici. Il DVR per idraulico specifica anche che tra i rischi è anche presente l’inalazione delle polveri, che derivano dai resti edili e dai prodotti utilizzati per saldare.

Un altro fattore di rischio è rappresentato dalla disinstallazione e caricamento dei vari impianti. Infatti, il DVR impiantista idraulico mette in evidenza quali pericoli possano nascondere tali operazioni, e dispone alle aziende di predisporre il cantiere con misure di sicurezza atti ad evitare che un impianto in fase di caricamento possa nuocere all’incolumità dell’idraulico.  

Per quanto riguarda il rischio biologico per idraulici, il DVR idraulico stabilisce che i lavori negli impianti fognari debbano essere fatti utilizzando gli appositi dispositivi individuali di protezione, come guanti, mascherine, occhiali e visori di protezione e, all’occorrenza, tute integrali, traspiranti e protettive.

Tutto ciò è per proteggere la pelle, gli occhi e le vie respiratorie dalla presenza di agenti biologici all’interno delle acque fognarie.

DVR idraulico: la prevenzione

Un ruolo fondamentale per la sicurezza lavorativa degli idraulici è la prevenzione. Sta ai datori di lavoro rimanere costantemente aggiornati in merito all’eventuale emanazione di nuove normative oppure della modifica di quelle già esistenti, il cui scopo resta quello di ridurre sempre gli incidenti sul posto di lavoro.

Il DVR idraulico parla chiaro: le aziende idrauliche sono obbligate ad imporre ai propri lavoratori dipendenti l’utilizzo di attrezzature a norma di legge, le quali vengono prodotte attraverso rigorosi processi. Inoltre, questi dispositivi di protezione vengono testati in modo da valutarne l’effettiva efficacia e sicurezza.

Le pratiche da applicare in nome della sicurezza sul luogo di lavoro devono essere considerate a seconda delle esigenze di una specifica attività lavorativa. Ecco perché è importante che il personale venga informato in merito ai rischi, nonché, sui dispositivi di protezione personali esistenti.

Infatti, è obbligatorio lo svolgimento di appositi corsi di formazioni in tal senso, durante il quale agli idraulici viene insegnato quando, dove e come utilizzare questi dispositivi.

Per finire, un’impresa idraulica è chiamata a elaborare un piano di emergenza ed evacuazione nella propria sede, indicando una figura che si occupi di primo soccorso utilizzando la relativa cassetta e mettendo estintori in punti strategici per intervenire tempestivamente in caso di incendio.

Vai all'articolo precedente:Valutazione rischio incendio: classificazione e calcolo
Vai all'articolo successivo:Cos'è il dvr sicurezza: info sul documento di valutazione dei rischi
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su