Come indossare imbracatura anticaduta e quale scegliere

Come indossare imbracatura anticaduta e quale scegliere

L’imbracatura anticaduta è un sistema di sicurezza molto personale e deve essere scelta con determinati requisiti. Poiché non si tratta di un prodotto standard, deve essere acquistata in base alle caratteristiche fisiche della persona che la deve indossare: statura, taglia e peso. Inoltre, deve anche essere indossata nella maniera corretta per poter garantire la massima sicurezza. Ecco tutte le indicazioni su come indossare imbracatura anticaduta e quale modello scegliere.

Come scegliere imbracatura anticaduta

La scelta imbracatura è un’operazione da non sottovalutare e da fare con la massima attenzione. E’ importante fare riferimento alla tipologia di attività da svolgere prima di comprare l’imbracatura, tenendo conto della qualità e degli elementi che la compongono.

Gli elementi base di un’imbracatura sono tre:

  • Cinghie tessili - compongono sia la parte inferiore sia quelle superiori, dette bretelle o spallacci
  • Fibbie di regolazione - possono essere fisse o con chiusura a scatto
  • Anelli di ancoraggio - l’imbracatura deve avere almeno un anello certificato anticaduta come previsto dalla norma EN 36 per connettersi al punto di ancoraggio tramite cordini e connettori

Dopo aver specificato quali sono gli elementi principali di un’imbracatura anticaduta, bisogna individuare quali sono le differenze fra le varie disponibili. La distinzione va fatta in base alla tipologia di lavoro da svolgere:

  • Lavoro in sospensione su fune
  • Lavoro in quota su superfici pedonabili e poco inclinate
  • Posizionamento semplice
  • Accesso ed estrazione dagli spazi confinati

Tutti questi lavori richiedono un'imbracatura specifica combinata adeguatamente per garantire il massimo della sicurezza. Esistono infatti imbracature anticaduta con cintura di posizionamento integrata, con uno o due punti di ancoraggio, con accessori a parte per lavorare in spazi confinati e molte altre. Una volta scelta l’imbracatura adatta alle proprie esigenze bisogna indossarla nella maniera giusta. E’ bene sottolineare che indossare correttamente l’imbracatura è fondamentale per evitare seri pericoli.

Altre condizioni che influiscono nella scelta dell’imbracatura che deve essere dotata di dispositivi specializzati sono:

  • Pericolo di folgorazione
  • Lavoro in ambienti ATEX
  • Utilizzo in notturna
  • Lavoro con fiaccole o saldatrici
  • Presenza di sostanze chimiche
  • Temperatura

Proprio per rispondere alle più svariate esigenze, esistono imbracature dielettriche, imbracature ATEX, catarifrangenti, antifiamma, integrate con giubbetto ad alta visibilità e molto altro.

Imbracatura anticaduta come si indossa

Come indossare una imbracatura di sicurezza? Prima di iniziare la procedura per indossare l’imbracatura, bisogna controllare che questa abbia la marcatura CEE e la conformità secondo la EN 361. Un altro elemento importante da controllare è anche la data di produzione, di conseguenza bisogna accertare che l’imbracatura non sia scaduta. Infatti, bisogna controllare che non sia trascorso oltre un anno dall’ultima ispezione. Ecco la procedura su come mettere l'imbracatura di sicurezza:

  • Togliere per prima cosa l’imbracatura dalla sacca in cui è contenuta
  • Individuare l’anello di ancoraggio dorsale contrassegnato da una lettera A
  • Scuotere l’imbracatura tenendola per l’anello e fare in modo di distenderla
  • Accertarsi che non abbia danni oppure parti scucite o rovinate
  • Aprire o allentare le fibbie dei cosciali
  • Se presente aprire anche la cinghia sternale
  • Allentare le cinghie degli spallacci
  • Indossare l’imbracatura partendo dagli spallacci facendo attenzione a non ritorcere le fettucce
  • Passare le cinghie dei cosciali sotto l’inguine e chiudere le fibbie   
  • Chiudere la fibbia sternale oppure, se presenti, chiudere gli ancoraggi sternali con un connettore a D
  • Cominciare a regolare e stringere le cinghie degli spallacci e dei cosciali, avendo cura di farlo gradualmente per distribuire in maniera uniforme la pressione su spalle e zone inguinali
  • Effettuare l’ultima regolazione degli spallacci inclinandosi in avanti
  • Infine, utilizzare i passanti in dotazione all’imbracatura per bloccare le estremità libere delle cinghie in modo da non farle svolazzare 
  • Inserire il moschettone sternale e accertarsi di chiuderlo bene
  • Controllare che tutto sia a posto prima di iniziare il lavoro

Addestramento uso imbracatura

Ai sensi degli articoli 36 e 37 del D.Lgs. 81/08 ss.mm.ii, il datore di lavoro ha l’obbligo di garantire al lavoratore la formazione imbracatura di sicurezza. Infatti, è proprio il datore di lavoro che per legge ha l’obbligo di fornire a ciascun lavoratore una adeguata formazione e addestramento uso imbracatura, in maniera tale da svolgere il lavoro assegnatogli nella più totale sicurezza.

La formazione si propone a dare al lavoratore l’addestramento necessario per capire l’imbracatura anticaduta come si usa. L’attività di formazione prevede una parte teorica in cui vengono affrontate le problematiche che contraddistingue ogni intervento specifico con riferimenti alla normativa e al lavoro da svolgere. La seconda parte è quella pratica e riguarda l’addestramento finalizzato all’uso corretto imbracatura.

Nello specifico, la parte pratica fornisce tutte le informazioni per la scelta dei DPI e dei sistemi anticaduta adeguati ai rischi di ogni lavoro da svolgere e quindi al giusto metodo per indossare una imbracatura anticaduta. La formazione è fondamentale per utilizzare correttamente i vari dispositivi, come effettuare le verifiche e anche la corretta manutenzione.

Vai all'articolo precedente:A cosa servono i guanti dielettrici e quando usarli?
Vai all'articolo successivo:Scadenza imbracature di sicurezza: normativa, durata e revisione
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image